È arrivato il nuovo iPhone SE. Ordinalo subito!

È arrivato il nuovo iPhone SE. Ordinalo subito!

20 Aprile , 2020

APPLE ha annunciato il nuovo modello entry level della sua gamma di smartphone L'azienda californiana ha annunciato un nuovo modello di iPhone: si tratta della versione rinnovata di iPhone SE, il modello più economico della gamma di smartphone della azienda statunitense. Come il modello precedente, si tratta di uno smartphone compatto rispetto agli standard attuali, monta infatti un display LCD Retina da “soli” 4.7 pollici in corpo molto simile a quello di iPhone 8. Sotto la scocca è presente una novità importante rappresentata dal nuovo processore A13 Bionic presente nei recenti iPhone 11. Il comparto fotografico prevede un sensore da 12 megapixel con stabilizzazione ottica e Smart HDR; all’anteriore invece è presente un sensore da 7 megapixel. iPhone SE registra video in 4K a 60p, in HDR a 30p ed è disponibile la modalità QuickTake e la registrazione audio stereo. Da sottolineare infine la presenza del Dual SIM, una fisica e una eSIM. iPhone SE sarà disponibile del 24 aprile nei tre colori nero, bianco e rosso con prezzi a partire da 499 euro per la versione da 64GB. Altre capacità disponibili: 128 e 256GB. ORDINA subito il tuo nuovo iPhone SE da TRONY Dalmine, IN ARRIVO IL 24 APRILE! Chiama o contatta il reparto telefonia tramite Whatsapp 349 7298536 oppure scrivi a serena@rigamontidalmine.it Ti ricordiamo che durante questo periodo di emergenza COVID-19, i nostri esperti sono a tua disposizione dal lunedì al sabato dalle 10 alle 18. Tu resta a casa! I prodotti che acquisti ti verranno consegnati comodamente a domicilio! Vedi in Dettaglio

Scegliere la fotocamera giusta tra Compatta, Bridge, Reflex e Mirrorless

Scegliere la fotocamera giusta tra Compatta, Bridge, Reflex e Mirrorless

3 Febbraio , 2020

La fotografia negli ultimi anni è cambiata. Questo è stato determinato dal fatto che il contesto è cambiato. Oggi chiunque ha uno smartphone in tasca o in borsa e tutti gli smartphone integrano una fotocamera, peraltro sempre più alla avanguardia. Nel caso di smartphone top di gamma, spesso più sensori e ottiche e anche di ottima qualità, ovviamente in relazione alle dimensioni contenute a disposizione. In questo contesto decisamente eterogeneo e in continua mutazione, per approcciarsi al mondo delle macchine fotografiche diventa necessario avere presenti le diverse tipologie di fotocamere esistenti e quali sono le loro caratteristiche principali. Esistono in linea di massima quattro differenti categorie di fotocamere: Compatte, Bridge, Reflex e Mirrorless.   Le Compatte Le Compatte digitali sono state a lungo le fotocamere più diffuse. Rappresentano la soluzione più indicata per chi vuole uno strumento economico, maneggevole e facile da usare, in grado di offrire risultati discreti un po’ in ogni situazione. Sono pensate per chi non ha particolari esigenze ma desidera semplicemente fare foto ricordo durante viaggi e feste. Ciò non toglie che anche chi è intenzionato a coltivare la passione fotografica scelga spesso di partire proprio con una Compatta anziché con fotocamere più impegnative. Inoltre, le Compatte sono spesso utilizzate da chi possiede già un tipo di fotocamera più avanzato ma preferisce in alcuni casi portare con sé un corpo più piccolo e leggero. La principale caratteristica di questo tipo di fotocamere è la compattezza, come dice la parola stessa. E poi il fatto di non disporre di ottiche intercambiabili. Con un peso che si aggira in genere intorno ai 200-300 grammi, una Compatta può essere trasportata comodamente ed estratta all’occorrenza. Il prezzo è un altro fattore che ha reso le fotocamere compatte molto popolari. Esistono infatti modelli, di diversi produttori, già a partire da 80/100€. Per quelle di fascia più alta (destinate comunque a un cliente almeno amatore) il prezzo può però superare i 500€. La facilità di utilizzo è un’altra peculiarità delle fotocamere digitali compatte. Queste macchine fotografiche sono pensate per funzionare in maniera automatica. All’utilizzatore è richiesto di inquadrare il soggetto e scattare. I parametri di scatto che è possibile variare sono in genere piuttosto limitati, dato che nella maggior parte dei casi sono scelti automaticamente dalla macchina sulla base di diverse modalità preimpostate (panorama, ritratto, macro, ecc). La maggior parte dei modelli lascia comunque al fotografo alcune libertà: è quasi sempre presente una modalità di scatto Semi-Automatica, attraverso la quale si possono almeno cambiare il bilanciamento del bianco, la sensibilità ISO o compensare l’esposizione. Le fotocamere digitali compatte sono dotate di un obiettivo fisso quasi sempre di tipo zoom, in grado quindi di coprire un range di focali più o meno ampio, a seconda del modello. Va precisato che la qualità di immagine che è possibile ottenere con una fotocamera compatta è di norma notevolmente inferiore rispetto a quella offerta dai tipi di fotocamere più costosi (Reflex e Mirrorless).   Le Bridge Le fotocamere bridge rappresentano una via di mezzo tra le fotocamere compatte e le fotocamere reflex. Le Bridge sono macchine fotografiche con obiettivo fisso (non intercambiabile), solitamente caratterizzato da una escursione focale molto elevata. Le loro prestazioni, sotto ogni punto di vista, sono leggermente superiori a quelle delle Compatte, ma non paragonabili del tutto a quelle delle Reflex. Le fotocamere bridge presentano una forma simile a quella delle Reflex, spesso con peso e dimensioni leggermente più contenute.   Rispetto ad una fotocamera compatta, una Bridge è generalmente dotata di un’ottica Superzoom, spesso con teleobiettivi molto generosi, impossibili negli spazi più contenuti di compatte e smartphone. Le fotocamere bridge sono tipi di fotocamere rivolte ai fotografi amatoriali che vogliono avere la comodità di non dover mai cambiare ottica ma vogliono ottenere scatti di ottima qualità. Se su questa base, con il tempo, si innestano maggiori velleità artistiche, sarà però necessario passare a Reflex e Mirrorless, che garantiscono sensori più grandi e ottiche più luminose.   Le Reflex Le fotocamere Reflex o SLR (Single-Lens-Reflex), rappresentano da tempo il punto di riferimento sia per i fotografi professionisti che per gli appassionati più esperti. La caratteristica principale delle Reflex è il mirino ottico che consente di osservare l’inquadratura attraverso l’obiettivo, così come verrà registrata dal sensore (o dalla pellicola). Ciò è reso possibile dalla presenza di uno specchio e di un pentaprisma posti all’interno del corpo macchina. Oltre al mirino ottico, le fotocamere reflex più recenti integrano al mirino oculare anche il Live View, l’inquadratura sul display LCD, così come avviene solitamente scattando con compatte o smartphone. Il Live View è utile per studiare meglio la composizione ed operare una messa a fuoco più accurata, potendo ingrandire parte del quadro. Contrariamente alle Compatte e alle Bridge, le Reflex sono fotocamere ad obiettivo intercambiabile, e devono quindi essere associate ad un obiettivo compatibile. Questo garantisce estrema versatilità: sarà possibile montare sulla stessa Reflex obiettivi dalle caratteristiche differenti.   Il principale vantaggio offerto da una fotocamera Reflex rispetto ad una Compatta, prima ancora della migliore qualità di immagine, è rappresentato dalla possibilità di impostare liberamente qualsiasi parametro di scatto, così da gestire a proprio piacimento ogni aspetto della fotografia. Chi possiede una Reflex può gestire liberamente la profondità di campo, impostare uno specifico tempo di posa o compensare l’esposizione così da “personalizzare” il proprio scatto. Una Reflex dà quindi la possibilità di gestire ogni aspetto della fotografia, condizione essenziale per chiunque voglia dare un tocco artistico ai propri scatti. Anche le fotocamere reflex possono essere utilizzate in modalità Automatica o Semi-Automatica ma con algoritmi e processi molto sofisticati e veloci. Questa possibilità può anche essere impiegata con successo da chi si è da poco avvicinato a una Reflex, così da rendere più semplice il passaggio a chi proviene da una Compatta. Le Reflex dispongono normalmente di un sensore più grande ed efficiente rispetto ai tipi di fotocamere mediamente più economiche (Compatte e Bridge). Ciò garantisce una qualità di immagine nettamente superiore. Le Reflex di fascia bassa possiedono solitamente un sensore “ridotto”, denominato APS-C (o “DX” sui sistemi Nikon). I sensori APS-C hanno dimensioni di 23,6×15,7mm (di poco inferiori sulle fotocamere Canon) e presentano quindi una superficie di gran lunga superiore rispetto ai sensori di Compatte e Bridge. Le Reflex professionali e prosumer possiedono invece sensori detti Full Frame. Le dimensioni di questi sensori sono pari a 24x36mm (ossia le stesse dimensioni dei “vecchi” negativi 35mm). Le Reflex Full Frame, se associate a obiettivi di qualità, consentono di ottenere una qualità d’immagine eccezionale. Il costo delle fotocamere reflex è normalmente superiore a quello delle Compatte e delle Bridge. Esistono modelli destinati a diverse categorie di utilizzatori, dai fotografi alle prime armi fino ai professionisti più esigenti. Inoltre, utilizzare una reflex significa anche dover acquistare gli obiettivi: in un kit equilibrato il cui costo delle ottiche dovrebbe essere circa 2-3 volte rispetto a quello del corpo macchina; ovviamente si tratta di un traguardo che può essere raggiunto gradualmente, aggiungendo le ottiche via via necessarie. Il peso e l’ingombro di una fotocamera reflex sono superiori a quelli degli altri tipi di fotocamere. Chi possiede una Compatta può tranquillamente portarla dentro il marsupio o addirittura in tasca. I possessori di una Reflex, invece, devono preoccuparsi di riporre la propria attrezzatura all’interno di una borsa o uno zaino. In molte situazioni, la Reflex rappresenta un ingombro non trascurabile.   Le Mirrorless Le fotocamere mirrorless sono una tipologia di fotocamere introdotta solo pochi anni fa. Sin dall’inizio, questa categoria di macchine fotografiche è stata vista come un’innovazione del settore e conquista sempre più spazio nel mercato della fotografia. Il termine mirrorless (letteralmente “senza specchio“) fa riferimento all’assenza dello specchio (e del pentaprisma) che caratterizza invece le fotocamere reflex, il che corrisponde alla gestione elettronica e non più ottica del mirino oculare. Contrariamente alle fotocamere compatte, le Mirrorless non sono rivolte ai principianti. Al contrario, offrono alte prestazioni in termini di qualità di immagine e permettono il pieno controllo dei parametri di scatto, oltre all’intercambiabilità delle ottiche. A differenza delle Reflex, le Mirrorless non sono dotate di un mirino ottico, ma di un mirino elettronico; nei migliori modelli, si tratta di un microdisplay OLED dalle eccezionali qualità di riproduzione, tanto da non far rimpiangere eccessivamente l’oculare ottico. Per quanto riguarda la qualità di immagine, il sistema mirrorless, di per sé non implica un miglioramento o un peggioramento rispetto alle Reflex. A fare la differenza è più che altro il sensore montato sulla specifica fotocamera ed in particolare le sue dimensioni. Tra i vantaggi specifici delle Mirrorless, il sistema Autofocus che può coprire praticamente la totalità del fotogramma e la velocità di raffica che è, anche nei modelli di gamma media, ai livelli delle migliori Reflex.   Infine, la durata delle batterie delle Mirrorless è ridotta rispetto alle Reflex: non potendo contare sul mirino ottico, si rende necessario un largo utilizzo del Live View o del mirino elettronico, con conseguente dispendio di energia. L’acquisto ideale Viste le caratteristiche delle diverse categorie di macchine fotografiche, che di per sé determinano delle differenziazioni sostanziali tra queste categorie, è bene ricordare che però non esiste necessariamente una fotocamera “migliore” di un’altra tra Compatta, Bridge, Mirrorless o Reflex: esiste la macchina fotografica giusta in base alle esigenze del fruitore in termini di qualità, caratteristiche, peso, dimensioni e budget. Se siete alla ricerca di qualcosa di poco impegnativo per delle foto ricordo o al mare, una Compatta andrà benissimo. Se invece cercate qualcosa di un po’ più prestazionale, vale sicuramente la pena orientarsi verso una Bridge, soluzione di ingresso per chi vuole un super-tele. Se invece siete degli appassionati e magari con un’esperienza pregressa di fotografia, allora dovrete sicuramente cercare la soluzione adatta alle vostre aspettative tra una Mirrorless o una Reflex. Vi aspettiamo da TRONY Rigamonti Dalmine nel reparto Fotografia. Il nostro team specializzato vi aiuterà nella scelta della macchina fotografica perfetta per voi!  Vedi in Dettaglio

APPLE ARRIVA A 12

APPLE ARRIVA A 12

19 Dicembre , 2019

Bentornati a Riganews! Oggi il nostro reparto telefona di Rigamonti Trony di Dalmine vuole darvi qualche anticipazione sul nuovo nato Apple: l’iPhone12. iPhone 11, iPhone 11 Pro ed iPhone 11 Pro Max hanno registrato vendite che sono andate decisamente oltre le previsioni, ma il colosso americano si attende numeri più che significati dal nuovo iPhone 12 che, oltre ad un rinnovato Design porterà significate innovazioni in casa Apple. Gli attuali iPhone, allo stato dei fatti, sono un'ulteriore evoluzione di iPhone X, lanciato ormai più di due anni fa, senza significativi cambiamenti estetici, specialmente sulla parte frontale, ma decisamente migliorati per quanto riguarda le caratteristiche hardware. Il 5G sarà la nuova frontiera per gli smartphone di nuova generazione. Anche Apple, che ha dato tempo fino al nuovo anno agli operatori di continuare ad ampliare una rete che, allo stato attuale, è tutt'altro che pronta sia dal punto di vista della copertura che da quello tecnologico. Secondo quanto riportato da Digitimes, Apple avrebbe previsto di arrivare a ben 100 milioni di ordini per gli iPhone 12, un significativo balzo in avanti rispetto agli 80 milioni di iPhone 11 ed 11 Pro attesi per il 2019. La cifra ipotizzata da Digitimes è presumibilmente basata sulle previsioni che Apple ha fornito ai suoi partner per consentire loro di iniziare ad attrezzarsi in vista dell'inizio della produzione di massa. Un incremento del 25% per quanto riguarda le vendite dei nuovi iPhone nel corso della seconda metà dell'anno sembrerebbe comunque piuttosto ambizioso. Vediamo ora alcuni aspetti fondamentali del nuovo iPhone: modem 5G realizzato da Qualcomm, a seguito dell'accorso stretto nei mesi scorsi, con un incremento dei costi di produzione; sistema di telecamere 3D time-of-flightper funzionalità di realtà aumentata, come anticipato durante la scorsa estate; design più "squadrato" che ricalca gli iPhone 4.   Per tutti gli amanti Apple, nel reparto telefonia di Rigamonti Trony di Dalmine ci saranno esperti che potranno anticipare indiscrezioni sul nuovo iPhone 12. Voi cosa aspettate a scoprirlo e ad essere uno dei primi a poterlo avere tra le vostre mani? Venite da Rigamonti nel reparto di telefonia a scoprire come! A presto!Vedi in Dettaglio

Diventa un Beta Huawei Tester

Diventa un Beta Huawei Tester

16 Dicembre , 2019

Back to the Future con Huawei beta test! Bentornati all’appuntamento tecnologico di RigaNews! Oggi vogliamo parlarvi di Huawei e del suo nuovo interfaccia! Ebbene si, anche qui in Italia, oltre a resto del mondo, Huawei ha esteso a tutti gli utenti in possesso di uno dei suoi device il suo programma di beta test per la nuova versione della sua interfaccia personalizzata: EMUI 10! L’interfaccia Huawei, lanciato sul mercato come beta test all’inizio del mese di Novembre e fino ad oggi riservato ai soli utenti cinesi, apre la possibilità a tutti i suoi utilizzatori di testare EMUI 10 basata su Android 10. Infatti, per tutti gli utilizzatori Huawei registrati al progetto EMUI 10 Open Beta, il programma offre un’interessante opportunità di provare ad iniziare sui propri device le funzionalità di Android 10, personalizzato dal produttore cinese. L’apertura del programma di test dell’EMUI 10 per il Huawei P30 Lite ha mandato un segnale molto forte e incoraggiante per il superamento degli scogli imposti al colosso Cinese. L’inizio della fase di test di Android 10 (EMUI 10) confermerebbe infatti il prossimo arrivo di un’edizione stabile anche in Europa, tanto più che ora viene confermato che il programma è accessibile per tutti i beta tester proprietari dei seguenti device: Huawei Mate 20; Huawei Mate 20 Lite; Huawei Mate 20 Pro; Huawei Mate 20 X; Huawei P30 Lite; Huawei Nova 5T; Huawei P Smart 2019; Huawei P Smart + 2019. Open Beta EMUI 10: come aderire? Semplicissimo. Se si è in possesso di uno di questi otto device e si desidera provare le funzionalità dell’ultima EMUI Huawei e dell’ultima versione del sistema operativo del robottino verde, il primo passo da fare è scaricare l’app Beta di Huawei, disponibile in diverse lingue, tra cui anche l’italiano. Prima di aderire si consiglia di verificare che la propria build rientri tra quelle supportate. Per verificare la versione di un telefono, basta andare in Impostazioni> Sistema> Informazioni sul telefono> Numero build. Quindi bisogna cliccare sul pulsante “Partecipa al progetto” e seguire le istruzioni visualizzate sullo schermo. Da questo momento in poi si potrà iniziare l’esperienza di testare tutte le nuove funzionalità dell’EMUI 10, come grafica e animazione migliorate, modalità dark migliorata e GPU Turbo 3.0. Avete qualche dubbio? Non sapete come verificare se il vostro device rientra tra quelli che supportano l’l’app Beta di Huawei? Non c’è problema! Ci siamo noi di Rigamonti Dalmine del reparto di telefonia ad aiutarvi! Venite da Rigamonti e entrate con noi nel Futuro! Vi aspettiamo in negozio Trony di Dalmine!Vedi in Dettaglio

ARIA FRESCA IN CASA APPLE CON IPHONE 11

ARIA FRESCA IN CASA APPLE CON IPHONE 11

1 Ottobre , 2019

Eccoci al nostro appuntamento settimanale. Oggi il Team Rigamonti ha deciso di parlare dell’ultimo nato in casa Apple. Su Riganews si possono avere subito tutte informazioni necessarie per una scelta consapevole e assolutamente mirata alle esigenze di ognuno! In questo articolo vi presentiamo iPhone 11 e poi vi aspettiamo in negozio da Rigamonti di Dalmine nel reparto telefonia per farvelo toccare con mano! Secondo inostri esperti, iPhone 11 è un prodotto ragionato, equilibrato e accattivante nel prezzo e nel design. DESIGN E COLORI COOL ìPhone 11 si presenta con un design vivace e allegro. Oltre ai colori del fratello iPhone XR, ha tre novità esclusive: il verde, il (nuovo) giallo e il viola. Ognuno potrà avere il suo colore! FOTOGRAFIE DA URLO A livello estetico iPhone 11 riprende quasi tutto da iPhone XR e la vera novità estetica che differenza iPhone 11 da iPhone XR è sicuramente la fotocamera posteriore, dove, in un’isoletta leggermente rialzata, ci sono due sensori. Ciò vuol dire che Apple ha migliorato il comparto fotografico dei suoi dispositivi. La lente ultra grandangolare ispira a creare scatti con prospettive tutte nuove. Su iPhone 11 la fotocamera ultra grandangolare utilizza un sensore da 12 megapixel con un’apertura pari ad f/2.4 e un angolo di campo di 120 gradi con cui catturare praticamente la stessa porzione di immagine che riescono a vedere i nostri occhi; e forse anche qualcosina in più. Con questa fotocamera potrete quindi fotografare senza dover tagliare pezzi di paesaggi a destra e a sinistra. Per esempio, pensate di trovarvi di fronte al Duomo di Milano o davanti ad una qualsiasi cattedrale o bellezza architettonica. Fotografarla per intero sarebbe impossibile, ma grazie a questa fotocamera ora si può. OTTIMO RAPPORTO QUALITA’-PREZZO Addirittura iPhone 11 costa anche meno di iPhone XR. Infatti a parità di modelli il prezzo di iPhone 11 è di 50€ inferiore rispetto a quello di iPhone XR. Tutto ciò per Apple è un evento più unico che raro. Per esempio, il modello da 128 GB di iPhone 11 ha lo stesso, identico, prezzo dell’iPhone XR da 64 GB di un anno fa. E questo non è un particolare da poco dato che tutti noi usiamo il telefono per immortalare la nostra vita con fotografie e video. Insomma, la memoria non è mai abbastanza! AUTONOMIA DELLA BATTERIA Apple cita un miglioramento piuttosto sostanziale nel nuovo iPhone 11: circa un’ora in più di autonomia rispetto ad iPhone XR. A CHI LO CONSIGLIAMO iPhone 11 è il cellulare che rinuncia a poco e nulla e che soprattutto appaga nel quotidiano esattamente allo stesso (o quasi) livello dei modelli di punta. iPhone 11 è l’iPhone perfetto per assaggiare (o riassaggiare) l’esperienza di iOS spendendo poco (anzi, meno) per ottenere tra le mani una soluzione che non urla al miracolo tecnologico, ma insegue con decisione l’obiettivo di offrire all’utente medio l’iPhone giusto al prezzo giusto. Quindi, noi di Rigamonti Dalmine promuoviamo a gran voti l’ultimo smartphone nato oltreoceano in casa Apple. E’ giovane, colorato, divertente e rispecchia, in tutto, le esigenze dei nostri giorni. Vi aspettiamo in negozio nel reparto telefonia di Rigamonti Dalmine per rispondere a tutte le vostre domande e farvi conoscere da vicino il nuovo iPhone 11.Vedi in Dettaglio

Il pc giusto per i tuoi figli

Il pc giusto per i tuoi figli

6 Settembre , 2019

Bentornati al nostro appuntamento settimanale con RigaNews. Oggi, noi di Rigamonti di Dalmine vogliamo parlarvi di un argomento che potrebbe mettere in difficoltà i genitori davanti a una delle richieste più gettonate dei figli: il Computer. Si sa che ormai anche la scuola richiede supporti tecnologici e per questo il Team Rigamonti del reparto informatica vuole darvi alcuni consigli per indirizzarvi alla scelta giusta. Innanzitutto Pc e Notebook sono diventati degli strumenti chiave nel percorso di studio e per questo ora esaminiamo le caratteristiche principali che si dovrebbero tenere in considerazione durante l’acquisto di un Computer .   PC fisso o un portatile. Il classico PC ha la caratteristica di essere “fisso” e di avere uno schermo grande garantendo un’ottima visibilità; il PORTATILE invece, come si evince dal nome stesso, lo si può portare con sé e quindi anche dai nonni o in vacanza per fare i compiti. In questo caso, quindi, nella scelta di un portatile è necessario tenere conto di praticità, leggerezza e portabilità. In questo caso la scelta migliore sarà prendere un notebook che abbia uno schermo di grandezza compresa tra gli 11 e i 14 pollici e con un peso inferiore ai 2 Kg. Il processore. Oggi i computer più utilizzati per il lavoro sono tutti dotati di processori Intel Core in quanto garantiscono prestazioni più elevate e ottimizzano il consumo di energia, ma per se lo si utilizza per lo studio si optare anche per processori Pentium e Celeron. La Memoria del computer. Per gli studenti i computer dotati di 4 GB di RAM sono ottimi, ma sul mercato abbiamo anche la possibilità di avere dai 6 agli 8 GB di RAM che migliorano la velocità delle applicazioni installate. La batteria. La batteria deve garantire almeno un’autonomia di almeno 5/6 ore anche a pieno utilizzo e con collegamento Wi-Fi attivato. Tastiera, piano di appoggio e touchpad. Inutile dire che tutti questi accessori devono garantire il maggior comfort possibile. Il Sistema operativo. Di solito per i ragazzi si opta per un sistema Windows sia per il costo inferiore che per l’ampia gamma di programmi e giochi che si ha a disposizione, anche se il Mac sta prendendo piede per la sicurezza dei dati.   Queste che noi di RigaNews vi abbiamo sottolineato sono solo le principali caratteristiche che un dispositivo dovrebbe avere. Infatti, per un acquisto accurato e per scegliere il miglior computer in base alle esigenze dei propri figli noi di Ragamonti di Dalmine del reparto Informatica, vi aspettiamo per consigliarvi al meglio! Cosa aspettate? La scuola sta per iniziare!Vedi in Dettaglio

DOMOTICA: LA CASA INTELLIGENTE

DOMOTICA: LA CASA INTELLIGENTE

26 Luglio , 2019

Benvenuti all'appuntamento con RIGANEWS! Oggi parliamo di come si può far diventare la propria casa più Smart! Il controllo degli apparecchi domestici può essere automatizzato via app e l’idea di avere un ambiente “smart” in cui le luci si regolano da sole, interagire con un’intelligenza artificiale a cui chiedere di accedere il tv oppure di leggere le ultime news è ormai realtà. Vediamo cosa ci serve. Passo 1: connessione Innanzi tutto bisogna dotarsi di una buona connessione Internet, stabile e con un buon modem.Noi di Rigamonti Dalmine vogliamo sbilanciarci e consigliarvi AVM Fritz! Per la vostra Smart Home c’è FRITZ!Box che supporta diverse tecnologie permettendo a tutti i dispositivi presenti sulla rete di operare insieme in modo intelligente - dagli smartphone alle televisioni, fino ai dispositivi audio e agli elettrodomestici come lavatrici, lampade o sistemi di irrigazione da giardino. Passo 2: scegliere l’assistente virtuale Una casa “2.0” senza un assistente virtuale intriso di intelligenza artificiale non si può ipotizzare. Non tanto affinché ci imposti la sveglia, ci riproduca una playlist di Spotify o legga le notizie dalla fonte che vogliamo, ma perché ci permetta il controllo vocale di alcuni dispositivi smart presenti in casa. Per l'installazione non ci vuole nulla più di una presa di corrente e, ovvio, una buona copertura del Wi-Fi di casa. Per esempio è possibile impartire delle ‘skills’ che permettono il dialogo dell’Assistente Virtuale con dispositivi esterni, come appunto le luci di casa (solo se sono smart!). Noi di Rigamonti Dalmine consigliamo la gamma Home di Google nelle loro variate forme e misure. Bisogna solo scegliere quello che può soddisfare le nostre esigenze. Passo 3: le luci In ambito di illuminazione intelligente, i sistemi di smart lighting esistono da anni e offrono semplicità d’uso unita a svariate possibilità di regolazione con l’ovvia possibilità di controllo via rete (cioè app), funzionalità automatiche e integrazione con Google Home per la realizzazione di un sistema omogeneo e sincronizzato di dispositivi. Passo 5: il TV e Audio Smart Chi ha un TV di qualche anno (un bel po’, ormai) pensa di doverlo per forza sostituire per accedere ai vari Netflix, Prime Video e affini. Niente di più sbagliato! Basta dotarlo di una Chromecast di Google, una Apple TV o una Fire Stick di Amazon per aggiornarlo alle ultime tendenze in fatto di streaming. Per avere un impianto audio multiroom in un sistema "connesso" è possibile realizzare un Home Theater componibile a seconda delle necessità. Passo 6: Prese per comandare gli elettrodomestici Qualche presa smart controllabile da remoto via comandi vocali di Google Assistant, può incrementare il tasso domotico e di divertimento del proprio appartamento. A cosa servono gli smart plug è presto detto: attaccano e staccano la corrente al dispositivo collegato in funzione delle impostazioni dell’utente o, nel caso di sistemi di controllo come IFTTT, al sopraggiungere di determinate condizioni. Questo automatismo le rende ulteriormente utili e meritevoli di considerazione. Passo 7: Sicurezza Poi c’è tutto il discorso delle videocamere di sorveglianza, quelle che sono state chiamate a lungo IP Camera. Noi vogliamo essere smart e gli esperti di Rigamonti vi consigliano i prodotti D-Link e Xiaomi, affidabili e sicuri. Unico e solito accorgimento è avere una presa di corrente nelle vicinanze. In questo modo si ha tutto a portata di App, anche la sicurezza della propria casa. A questo punto, se vi piacerebbe avere una casa “smart” non dovete far altro che venire da Rigamonti a Dalmine e chiedere al nostro Staff super preparato! Potete anche partecipare al nostro EVENTO GRATUITO proprio sulla domotica, che si terrà GIOVEDÌ 1 AGOSTO. CLICCA QUI PER I DETTAGLI! Ci vediamo presto! Be Smart! 😉 Vedi in Dettaglio

L’ANGELO QUSTODIO PER I TUOI BAMBINI

L’ANGELO QUSTODIO PER I TUOI BAMBINI

1 Luglio , 2019

Bentornati da Rigamonti Dalmine con le sue RIGANews! Oggi vogliamo pensare ai nostri bambini e al miglior modo per tutelarli mentre usano i loro dispositivi on line. Le scuole sono finite e le possibilità che stiano più tempo su Internet e le minacce a cui sono esposti sono esponenzialmente maggiori. Per i genitori che vogliono sapere in ogni momento cosa stia facendo il proprio figlio, ecco una app che monitora tutto il traffico internet e a cui, volendo, si può impostare un timer di spegnimento o persino controllare il dispositivo del bambino direttamente dalla app del genitore. Si chiama Qustodio ed è un'app di controllo parentale a 360 gradi: potrai limitare il tempo speso sul dispositivo, tenere traccia dell'utilizzo e della posizione e bloccare app o giochi secondo le tue necessità, direttamente dal tuo smartphone sul telefono/tablet dei figli. L’applicazione funziona su Windows, Mac OS X, Android, iOS e Kindle. Un pannello di controllo remoto fornisce tutte le informazioni necessarie in un unico posto. Se i tuoi figli utilizzano il computer di casa, un portatile personale, un tablet o un cellulare, Qustodio sará presente e ti permetterà di fissare limiti e bloccare siti web inappropriati per garantire la loro sicurezza. Qustodio può anche monitorare l’uso di applicazioni, ricerche, social network e le amicizie con cui tuo figlio si relaziona online. Essere un genitore digitale non è semplice, ma con Qustodio potrai: OSSERVARE TUO FIGLIO - Con la dashboard online a la app dedicata ai genitori, si può vedere il modo in cui il bambino usa i dispositivi, le app e il web. GESTIRE I DISPOSITIVI - Si possono impostare limiti per gestire la navigazione dei tuoi figli senza problemi. RILASSARTI perché HAI TUTTO SOTTO CONTROLLO - Qustodio ha un potentissimo sistema di filtraggio che si attiva automaticamente per proteggere i bambini da contenuti pericolosi e non adatti a loro. PROTEGGERE TUO FIGLIO DA OGNI MINACCIA DEL WEB - In rete c’è di tutto e con questa App potrai proteggere tuo figlio dalle cyber minacce, il cyber bullismo, i cyber predatori e anche la dipendenza da schermo. Qustodio è un app gratuita, ma si può attivare la funzionalità Premium che: Blocca la pornografia; Visualizza tutte le attività dei Social; Regola il tempo passato sullo schermo; Controlla giochi e App; Monitora chiamate e SMS su Android; Localizza la posizione del dispositivo. Noi di Rigamonti Dalmine ti consigliamo di proteggere i tuoi bambini, sempre. Da noi potrei trovare tutti i dispostivi mobili da regalare a tuo figlio e a questo link la app per proteggerlo: https://www.qustodio.com/it/Vedi in Dettaglio

XIAOMI: INNOVAZIONE ALLA PORTATA DI TUTTI

XIAOMI: INNOVAZIONE ALLA PORTATA DI TUTTI

21 Maggio , 2019

Benvenuti al nostro appuntamento settimanale con RigaNews e gli esperti di Rigamonti Dalmine. Oggi conosceremo un’azienda destinata a diventare leader mondiale nel settore tecnologico: Xiaomi! Xiaomi Inc. 小米科技 è un'azienda cinese e ad oggi è presente in più di 30 paesi in tutto il Mondo.  Xiaomi è stata fondata nel 2010 con la mission di rendere la migliore tecnologia alla portata di tutti. Xiaomi (小米) letteralmente significa “miglio”. Il secondo ideogramma 米, pronunciato mǐ, è diventato ufficialmente l’acronimo di “Mobile Internet", ma anche di "Mission Impossible", e quest'ultimo fa riferimento agli ostacoli incontrati nell'avviare l'azienda. Il successo dei prodotti Xiaomi si deve principalmente alla creazione di smartphone con hardware di ultima generazione associato a una politica dei prezzi molto aggressiva. Xiaomi Tech già nel 2014 diventa il terzo produttore mondiale di smartphone. L’azienda cinese è diventata in poco tempo un punto di riferimento, oltre che per gli Smartphone, anche per altri dispositivi tecnologici sia indossabili che facenti parte alla categoria “Smart Home”. Tra questi, i più noti sono il Mi Band, un braccialetto in grado di misurare le attività fisiche, Mi Smart Scale, una bilancia pesapersone elettronica, powerbank, router wifi, Smart TV, set top box Mi, i prodotti del Mi Ecosystem, inclusi prodotti per la domotica oltre a cuffie, auricolari, altoparlante bluetooth, cestini intelligenti e altri accessori innovati e performanti. Nel maggio 2018 Xiaomi arriva ufficialmente in Italia con diversi prodotti e apre il primo Mi Store italiano presso il centro commerciale più grande d’Europa: Il Centro di Arese. L’ormai colosso cinese stringe una partnership anche con Fastweb e spopola anche in Italia con la sua filosofia di rendere la tecnologia di qualità alla portata di tutti. Rigamonti Dalmine è il primo negozio della provincia di Bergamo e limitrofi ad avere la gamma completa Xiaomi tra le sue vetrine. Venite a scoprire i prodotti Xiaomi da Rigamonti di Dalmine e anche voi rimarrete sorpresi del grande vantaggio qualità/prezzo!Vedi in Dettaglio

SAMSUNG S10 con tecnologia IA, AR e VR

SAMSUNG S10 con tecnologia IA, AR e VR

20 Marzo , 2019

Samsung Galaxy S10, lo smartphone di nuova generazione presentato lo scorso 20 febbraio e ora lo puoi trovare, nei suo tre colori (Nero, Bianco e Verde) da Rigamonti Dalmine. L’interfaccia è stata quasi completamente rivisitata rispetto alla “vecchia” Samsung Experience, con importanti miglioramenti per facilitare l’utilizzo a una mano. L’ergonomia e il Design sono più decisi sulle linee di Galaxy S10. Le cornici sono ulteriormente ottimizzate con una percentuale di display che supera il 90%, dotato di vetro protettivo Gorilla Glass 6 e con il sensore di impronte digitali ultrasonico integrato. Tecnicamente S10 riunisce il meglio della tecnologia disponibile nel 2019. Tutto, su Samsung Galaxy S10, viene mosso dal nuovo Exynos 9820 su cui, secondo indiscrezioni, l’azienda ha lavorato fin dal gennaio 2018, ancor prima dell’ufficializzazione di Galaxy S9. Interessanti miglioramenti anche per il comparto fotografico. Samsung, come abbiamo già detto nel nostro precedente articolo RIGANEWS,  adotta una tripla fotocamera posteriore e una singola anteriore integrata in un foro nel display. Il  sensore principale ha la stabilizzazione, il secondario lo zoom e il terzo il grandangolare. Grazie all’IA, la fotocamera è in grado di riconoscere l’ambiente di scatto e ottenere informazioni sugli oggetti inquadrati, che poi fornirà all’utente tramite AR (realtà aumentata) o tramite VR (realtà virtuale). Inoltre possiamo trovare la nuova modalità Slow Motion a 480 o 960 frame al secondo e risoluzione Full-HD, la funzione Best Shot, che scatta la foto quando il soggetto è nella situazione migliore, il Live Focus per gli effetti bokeh, la registrazione video nel formato HDR10+, la funzione Dual Capture per la fotocamera grandangolare (per panorami più estesi) e il riconoscimento della scena grazie all’Intelligenza Artificiale. Per quanto riguarda gli sblocchi, lo smartphone monta il nuovissimo sensore di impronte integrato nel display, di tipo ultrasonico. Vieni da Rigamonti Dalmine a "toccare con mano" il nuovo S10 e a chiedere consigli al Team Telefonia super preparato di Rigamonti a Dalmine!    Vedi in Dettaglio

Aspettando Samsung Galaxy S10

Aspettando Samsung Galaxy S10

5 Febbraio , 2019

Confermate molte caratteristiche tecniche svelate da siti specializzati: ecco tutto quel che già sappiamo. Il nuovo Samsuing Galaxy S10 sarà annunciato il prossimo 20 febbraio, con un evento apposito, denomimato Unpacked, che è ormai l’appuntamento fisso per l’azienda sudcoreana per presentare le novità. E anche se alla fatidica data mancano ancora un paio di settimane, di Galaxy S10 sappiamo già quasi tutto.   Partiamo col dire che i modelli che entreranno in commercio saranno tre. S10E sarà il modello più economico della gamma Galaxy, con lo schermo più piccolo (il pannello dovrebbe essere di 5,8’’), doppia fotocamera posteriore e foro nello schermo per ospitare la fotocamera frontale. Il modello centrale è la versione standard dell’S10; anche questo modello, come il “fratello minore”, avrà un buco sul lato frontale del display in corrispondenza della fotocamera anteriore. Diverso però l’aspetto del retro del telefono, con ben tre fotocamere posizionate in orizzontale e raccolte in un’isoletta, che accoglierà anche il flash. In questo caso la misura del pannello dovrebbe essere di 6,4’’. Infine Galaxy S10 Plus che, come dice già il nome, sarà la versione maxi della nuova gamma Galaxy S. Retro praticamente identico al modello standard, ma doppia fotocamera anteriore, con conseguente foro allargato nel display, e schermo più grande, probabilmente da 6,7’’. E ancora: 10 o 12 GB di RAM, batteria da 5.000 mAh e un prezzo stimato di 1.400-1.600 dollari. Se per le dimensioni ufficiali dei tre modelli S10 dovremo aspettare la presentazione del 20 febbraio, abbiamo già indicazioni chiare sull'aspetto di questa nuova gamma Galaxy S. Lo schermo la farà da padrone e le cornici saranno sottilissime, giusto lo stretto necessario per custodire il display Infinity O. Altra conferma molto attesa è quella della presenza del jack da 3,5 mm per cuffie e auricolari, che troverà spazio in basso, accanto alla porta USB-C utilizzata per la ricarica e la connessione al computer. Le altre specifiche tecniche rimangono ufficiose: processore Exynos 9820, fotocamera posteriore da 48 megapixel e fino a 12 GB di RAM per il modello top di gamma, compatibile con la rete 5G. Ma proprio Galaxy S10 Plus potrebbe non arrivare in Italia. Ancora incerto infatti il suo debutto sul nostro mercato, che paga la totale mancanza di disponibilità di rete 5G a livello “consumer”; utenti e clienti “comuni” infatti dovranno attendere almeno il 2022 per accedere a questa tecnologia, quando le emittenti televisive libereranno spazio di trasmissione sulla banda a 700 MHz. Non solo Galaxy: il 20 febbraio anche lo smartphone pieghevole L’Unpacked dovrebbe rivelare un altro prodotto chiacchierato e atteso da tempo: Galaxy F, il primo smartphone pieghevole della casa coreana. I soliti beninformati dicono che Samsung presenterà un modello completamente funzionante, ma non è chiaro, al momento, se si potranno conoscere anche prezzo e data di uscita. La breve presentazione alla Developers Conference di fine 2018 ha già svelato la forma di quel che sarà Galaxy F, del quale però era totalmente coperto l’aspetto e il design, avvolto in una custodia decisamente anonima. Non ci resta che attendere, con l’assoluta certezza che Galaxy F arriverà sicuramente sul mercato in questo 2019.Vedi in Dettaglio

HONOR VIEW 20: UNO SMARTPHONE DA RECORD

HONOR VIEW 20: UNO SMARTPHONE DA RECORD

17 Dicembre , 2018

Anche se sarà presentato ufficialmente in Cina solo il 26 dicembre e in Europa il 22 gennaio, l'azienda ha anticipato qualche dettaglio di Honor View 20 durante un evento speciale che si è tenuto ad Hong Kong. Diciamo innanzitutto che sarà il nuovo flagship di Honor, quindi il modello di punta della gamma. Partiamo allora dallo schermo, che ospiterà la fotocamera frontale direttamente nello schermo, tramite un piccolo foro di 4,5 millimetri nell'angolo superiore a sinistra.. Questo permetterà al marchio cinese di raggiungere su questo dispositivo un rapporto schermo-scocca che si avvicina al 100%. Honor lo chiama Full-View Display 3.0, per rimarcare l’evoluzione dal primo schermo Full-View di Honor 7X e View 10. Oltre ad una questione estetica, il foro garantisce il corretto funzionamento del sensore e incrementa la trasmittanza ottica. Dopo il notch, che ha contraddistinto gli smartphone del 2018, la novità del 2019 saranno probabilmente proprio i display “bucati”. È la naturale evoluzione del notch, spingendo ancora più in avanti la ricerca dello smartphone a “tutto schermo”. Oltre a Honor View 20, ricordiamo che esistono già i modelli Galaxy A8s e Huawei Nova 4 che adottano questo stile. Il processore montato è il potente Kirin 980, finora utilizzato sui modelli Mate 20 e Mate 20 Pro. Venendo al comparto fotografico, Honor View 20 sarà il primo smartphone al mondo ad essere dotato di una fotocamera posteriore da ben 48MP. Il sensore da 48 megapixel sarà il Sony IMX586 e porterà una risoluzione che in uno smartphone non si era ancora vista; i vantaggi vanno oltre alla semplice risoluzione ma riguardano anche la qualità e definizione delle immagini. Vero elemento distintivo di questo dispositivo, questo sensore permette di avere immagini ad alta risoluzione anche se si effettua uno zoom molto ravvicinato. A rendere ancora più efficiente questa caratteristica è l’intelligenza artificiale di cui Honor è dotato: la modalità AI HDR che, tramite i processi di elaborazione grafica e computazionale, raccoglie e sovrappone le informazioni provenienti da più scatti simultanei (multi-frame) creando un’unica immagine ad alta definizione da 48MP. Addentrandoci nei dettagli tecnici, segnaliamo che il sensore integra un array di filtri a colori Quad Bayer per incrementare ulteriormente la risoluzione e sensibilità, producendo pixel adiacenti 2x2 che permettono di ottenere una maggiore luminosità in caso di scatto di immagini al buio: il segnale proveniente dai 4 pixel adiacenti viene infatti sommato e combinato, e il risultato sono foto e video con sensibilità elevata. Ultima grande novità è la tecnologia Link Turbo, una soluzione di “convergenza istantanea” 4G-WiFi che, grazie all'intelligenza artificiale, analizza la qualità del segnale di rete per mettere a disposizione dell’utente quella migliore, con anche la possibilità di utilizzare contemporaneamente entrambe le modalità di connessione. Bisognerà attendere ancora qualche giorno per avere tutti i dettagli tecnici del dispositivo, così come il prezzo, che però possiamo desumere si aggirerà su prezzi in linea al top di gamma di Huawei.Vedi in Dettaglio

MIIX 630: IL 2-IN-1 DI LENOVO

MIIX 630: IL 2-IN-1 DI LENOVO

23 Novembre , 2018

Lenovo ha annunciato l'arrivo in Italia di Miix 630, il suo nuovo PC 2-in-1 che aveva presentato in anteprima durante il CES di Las Vegas, lo scorso gennaio. Si tratta di un computer ibrido, a metà tra il laptop e il tablet, un dispositivo leggero e sottile, concepito soprattutto per l'utilizzo in mobilità grazie alla tecnologia integrata 4G LTE. Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, Lenovo Miix 630 monta un display 12,3" WUXGA+ ed è basato su processore Qualcomm Snapdragon 835, che promette fino a 20 ore di autonomia. La configurazione delle memorie va da 4 a 8GB di RAM e da 64 a 256GB per quanto riguarda il disco fisso di archiviazione. Questo notebook offre anche due fotocamere, l'anteriore con un sensore da 5MP e la posteriore da 13MP dotato di autofocus. La fotocamera anteriore presenta un sensore a infrarossi perfetto per il riconoscimento facciale tramite Windows Hello, mentre lo schermo da 12,3″ LCD presenta una risoluzione leggermente superiore al full HD. Lenovo Miix 630 è attualmente disponibile per l'Italia nella versione con 8GB di RAM al prezzo di 999 euro e vede inclusi: tastiera, penna e il sistema operativo Windows 10 S; interessante la possibilità di passare gratuitamente a Windows 10 Pro. Essendo un dispositivo che dà il meglio di sé quando può essere sempre connesso, Lenovo ha pensato di includere nel prezzo anche una sim con l’offerta Tim Supergiga & Chat (10 Gb di traffico dati al mese e navigazione su WhatsApp, Facebook Messenger e Snapchat senza consumare Giga per tre mesi). La Sim è inclusa nel prezzo ed è già attiva, starà poi all’utente decidere se proseguire l’abbonamento o meno alla scadenza dell’offerta. Di seguito tutte le caratteristiche tecniche: Schermo: 12,3″ LCD WUXGA+ (1.920 x 1.280 pixel), 150 nit, 187 ppi Processore: Qualcomm Snapdragon 835 octa-core, 4 x 2,45 GHz + 4 x 1,9 GHz RAM: 4 GB | 8 GB Memoria interna: 64 GB | 256 GB Batteria: 48 Wh Dimensioni: 293 x 210 x 15,6 mm (con tastiera) Peso: 1,33 kg Porte: 1 x USB Type-C, lettore microSD, jack audio 3,5 mm Connettività: 2×2 802.11ac Wi-Fi, Bluetooth 4.1, Qualcomm X16 Gigabit LTE Fotocamera frontale: 5 megapixel con IR e Windows Hello Fotocamera posteriore: 13 megapixel Vedi in Dettaglio

Nuovo iPad Pro 2018

Nuovo iPad Pro 2018

10 Ottobre , 2018

Manca ormai poco all'arrivo dei nuovi iPad Pro di Apple, e come di consueto, quando si avvicina la data di lancio di un nuovo prodotto della Mela, le indiscrezioni si fanno sempre più insistenti. Diciamo innanzitutto che il nuovo iPad Pro 2018 avrà alcune novità che lo renderanno ancora più simile ad un MacBook. Adotterà, per esempio, una porta USB-C, inedita per gli iPad, che permetterà di trasmettere il contenuto a uno schermo esterno compatibile con lo standard HDMI. Il segnale trasmesso sarà in 4K HDR, il che renderà il tablet adatto non solo alla visione di film o serie tv su grandi schermi, ma anche al collegamento a monitor da lavoro. Il nuovo iPad Pro integrerà inoltre il Face ID, nella stessa configurazione dei nuovi iPhone XR, Xs e Xs Max. Il Face ID di iPad Pro consentirà il riconoscimento facciale anche in modalità panorama, cioè con lo schermo posizionato in orizzontale. Per quanto riguarda schermo e dimensioni, dovrebbero essere in arrivo versioni da 10,5 e da 12,9 pollici dotate di connettività wi-fi oppure della combinazione wi-fi + lte, per un totale di quattro varianti. Sembra confermato anche che il display sarà di tipo edge to edge, ovvero che avrà cornici particolarmente ridotte ma che allo stesso tempo non avrà notch come su iPhone X e successivi. Apple rivedrà anche gli accessori: la Pencil, per esempio, avrà un sensore di prossimità per l'accoppiamento con iPad Pro, come accade per esempio ora con gli AirPods. La presentazione ufficiale dovrebbe avvenire entro il mese di ottobre. Non ci resta che attendere per poter ammirare l'ennesimo gioiello progettato a Cupertino. Vedi in Dettaglio

TUTTO SUI NUOVI IPHONE XS e XR

TUTTO SUI NUOVI IPHONE XS e XR

14 Settembre , 2018

Allo Steve Jobs Theater, la location in cui Apple ospita i suoi eventi più importanti, è stata la giornata del nuovo iPhone. Anzi, dei 3 nuovi iPhone e della Serie 4 di Apple Watch. All’inizio della presentazione una menzione anche per l’Italia, con il CEO di Apple Tim Cook che mostra sullo schermo l’immagine del nuovo Store di Piazza del Liberty a Milano, che “è destinato a diventare una parte importante” della città. Come accennato sopra, sono 3 i nuovi iPhone. Vediamoli nel dettaglio, partendo però dai tratti che li accomunano. Innanzitutto, questi tre modelli segnano di fatto la transizione verso smartphone totalmente privi di pulsante centrale, dove il tasto home e il Touch ID sono ormai un ricordo. I tre nuovi iPhone poi sono tutti dotati del processore mobile più potente attualmente in esistenza in uno smartphone: il chip A12 Bionic, prodotto da Apple, è il primo ad adottare la tecnologia a 7 nanometri e offre prestazioni altissime in termini di velocità, calcolo, reattività e grafica, superiori del 40% pur consumando meno del modello precedente.   iPhone Xs e Xs Max Sono l’evoluzione dell’attuale iPhone X, con la consueta aggiunta di un “S” alla sigla, a indicare che non ci sono cambiamenti radicali. Il design è lo stesso dell’iPhone X, ma all’interno cambiano processore, fotocamere e memoria. Hanno display OLED da 5.8 (Xs) e 6.5 pollici (Xs Max), un sistema di fotocamere evoluto basato sull'intelligenza artificiale che rende possibile modificare la profondità di campo in post-produzione, tecnologia di riconoscimento facciale di seconda generazione e capacità fino a 512 GB di memoria. L'Xs Max prende il posto del vecchio Plus: grande, e anche abbastanza pesante, rifinito con la cura di un gioiello: sicuramente pensato per professionisti, vista anche la batteria più performante. È certificato IP 68, quindi può rimanere fino a due ore sott'acqua senza danni. Per entrambi i modelli i colori disponibili sono bianco, nero e oro.   iPhone Xr L’iPhone Xr riprende la maggior parte delle caratteristiche dall’iPhone X, aggiornandole e rivestendole di colore all’esterno. Diciamo subito che qui i colori disponibili sono ben sei: nero, bianco, rosso, giallo, blu, corallo. Il design è quasi identico al modello top, seppur con le dovute differenze che si riflettono anche sul prezzo più basso: schermo da 6,1 pollici, con tecnologia Lcd e non Oled, struttura in alluminio anziché acciaio, niente 3D Touch. Chi l’ha visto dal vivo e l’ha già maneggiato assicura che il lavoro fatto su questo display e su tutto il telefono è notevole: lo schermo, denominato Liquid Retina Display, arriva fino all'estremo bordo della scocca e la sensazione è quella di un prodotto premium. L’ Xr mantiene il Face ID, non monta la doppia fotocamera ma mantiene la capacità di scattare foto in modalità ritratto.   Prezzi e disponibilità I nuovi iPhone Xs e Xs Max arriveranno sul mercato la prossima settimana, mentre il modello Xr sarà disponibile dal 19 ottobre. Di seguito i prezzi e i tagli di memoria. iPhone Xs: 64GB a 1.189€, 256GB a 1.359€, 512GB a 1.589€ iPhone Xs Max: 64 GB 1.289€, 256GB 1.459€, 512GB 1.689€ iPhone Xr 64GB 889€, 128GB 949€, 256GB 1.059€ POTRAI TROVARE iPHONE XS NEL NOSTRO NEGOZIO A PARTIRE DAL 21 SETTEMBRE.TUTTI GLI ALTRI MODELLI SONO PRE-ORDINABILI CONTATTANDOCI VIA EMAIL O TELEFONO. CLICCA QUI PER I NOSTRI RIFERIMENTI.Vedi in Dettaglio

SAMSUNG GALAXY WATCH IN ARRIVO A SETTEMBRE

SAMSUNG GALAXY WATCH IN ARRIVO A SETTEMBRE

27 Agosto , 2018

samsung ha annunciato il suo nuovo smartwatch, che arriverà in italia dal 7 settembre A distanza ormai di 5 anni è tempo di parlare di smartwatch Samsung, che ha deciso di abbandonare il nome "Gear" per il più riconoscibile Galaxy Watch. Disponibile in due modelli, uno con quadrante da 42 mm e uno da 46 mm, avrà uno schermo OLED circolare da 1.2” o 1.3” a seconda della versione. La novità principale rispetto al modello precedente è la presenza della versione LTE con embedded SIM: ciò significa che non solo il Galaxy Watch potrà essere connesso alla rete senza smartphone, ma che le reti italiane supporteranno a breve la eSIM.  Entrambe la varianti (con cassa da 46 mm e 42 mm) verranno commercializzate anche in versione dotata di connettività LTE, per un totale di 4 combinazioni possibili. La variante LTE sarà disponibile in 15 paesi e presso 30 operatori e consente di gestire in maniera totalmente indipendente le chiamate, i messaggi, la navigazione satellitare e l'ascolto di musica in streaming. Segnaliamo anche che i Galaxy Watch sono compatibili con Spotify e con la funzione di ascolto offline.   HARDWARE Sotto la scocca abbiamo il processore SoC Exynos 9110 dual core da 1,15 GHz, con 768 MB di RAM (che raddoppia a 1,5 GB nella variante LTE) e 4GB di memoria interna. Il display circolare, con tecnologia Super AMOLED a colori e vetro Gorilla Glass DX+, ha una diagonale da 1,3" e 1,2" in base al modello e offre la stessa risoluzione 360 x 360 su entrambe le varianti. Differenze significative invece per quanto riguarda la batteria: la versione da 46 mm include una batteria da 472 mAh, quella da 42 mm da 270 mAh. In ogni caso Samsung garantisce oltre 80 ore di utilizzo con una ricarica, liberando l'utente dal bisogno di ricaricare quotidianamente il suo smart watch. Galaxy Watch è certificato IP68 e MIL-STD-810G (lo standard utilizzato per testare equipaggiamenti militari in condizioni estreme) e può essere utilizzato tranquillamente anche in acqua, essendo resistente fino a 5 Atmosfere (quindi fino a 50 metri). Non mancano poi Bluetooth 4.2, WiFi b/g/n, NFC, A-GPS, GPS, Glonass, accelerometro, giroscopio, barometro, sensore di luminosità ambientale e di battito cardiaco.   FUNZIONI E COMPATIBILITÀ Ovviamente non mancano tutte le funzionalità legate al monitoraggio del sonno e dell'attività fisica, che da sempre contraddistinguono gli smartwatch di Samsung; a questi si aggiungono una nuova serie di consigli e attività da eseguire al fine di ridurre il livello di stress rilevato dal dispositivo. Tra le varie novità introdotte, interessanti le personalizzazioni disponibili per offrire la sensazione di indossare un vero e proprio orologio analogico - ad esempio, la possibilità di sentire il ticchettio delle lancette o la riproduzione delle ombre proiettate dalle lancette virtuali sul quadrante. Ma anche la possibilità di utilizzare Galaxy Watch per sbloccare un computer o un tablet attraverso Samsung Flow, o quella di di gestire tutti i prodotti domotici connessi tramite SmartThings . Il sistema operativo è basato su Tizen in versione 4.0 e i Galaxy Watch sono compatibili con qualsiasi dispositivo Android equipaggiato con Android 5.0 Lollipop o superiore e iPhone 5 con iOS 9 o superiore.   DISPONIBILITÀ E PREZZI I Galaxy Watch saranno disponibili in Italia dal 7 settembre al prezzo di 309 Euro per la versione da 42 mm e di 329 Euro per quella da 46 mm, mentre la variante LTE arriverà successivamente. La versione da 46 mm verrà commercializzata nella colorazione Argento, mentre quella da 42 mm nelle due varianti Nero e Oro Rosa. Tantissimi i cinturini disponibili per entrambe le versione dello smart watch, davvero per tutti i gusti!  Vedi in Dettaglio

WHATSAPP: I TRUCCHI PER UTILIZZARLO AL MEGLIO

WHATSAPP: I TRUCCHI PER UTILIZZARLO AL MEGLIO

13 Agosto , 2018

Una PICCOLA E SEMPLICE guida per scoprire alcuni trucchi che semplificano la nostra vita su WhatsApp Con più di un miliardo di utenti attivi nel mondo, WhatsApp è uno dei servizi di messaggistica istantanea più diffusi, in particolare in Europa e Occidente. Tra le ragioni di questo enorme successo, vi è senza dubbio la facilità di utilizzo: tutti siamo in grado di utilizzare WhatsApp per inviare messaggi o fare videochiamate ad amici e parenti. Eppure il servizio ha tutta una serie di funzioni che possono migliorare la nostra esperienza e che ci permettono di sfruttare al meglio l’applicazione. Vediamo allora qualche semplice trucco per velocizzare l’utilizzo di WhatsApp e semplificarsi la vita.   1) Scrivere in grassetto, corsivo o barrato Per dare più enfasi ai messaggi, puoi scrivere il testo con corsivo, grassetto o barrato; inoltre, puoi applicare la formattazione del monospaziato, dove tutte le lettere di una parola o testo saranno leggermente distanziate fra loro. Se in passato si poteva solamente utilizzare simboli specifici (es: *parola* per il grassetto, _parola_ per il corsivo, ~parola~ per il barrato), ora basta semplicemente selezionare il testo che si vuole modificare e poi cliccare sui tre puntini presenti nella tastiera dopo le voci "Taglia, Copia, Incolla".   2) Modificare le foto da condividere Direttamente all'interno dell'applicazione, a disposizione dell'utente c'è un pratico editor di immagini, grazia al quale potremo ruotarle e ritagliarle, aggiungere emoticons e scrivere testo per creare veri e propri meme personalizzati. L'editor si attiva in modo automatico prima di condividere una fotografia.   3) Mantenere la Privacy... Due funzioni sono molto utili in questo senso. La prima permette di limitare l'immagine del profilo affinché sia visibile solo ai propri contatti (dalla schermata iniziale di WhatsApp cliccare sui tre puntini e selezionare Impostazioni > Account > Privacy > Immagine del profilo). La seconda, invece, permette di scegliere quando visualizzare l'anteprima dei messaggi ricevuti (dalla schermata iniziale di WhatsApp cliccare sui tre puntini e selezionare Impostazioni > Notifiche > Notifica a comparsa).   4) Funzioni utili per chat di gruppo Per le chat di gruppo, croce e delizia dell'applicazione, risulta fondamentale saper rispondere a uno specifico contenuto: basta tenere premuto sul messaggio al quale si vuole rispondere e quindi, per Android, selezionare in alto la freccia verso sinistra, su iOS bisogna invece scorrere verso destra. Altra opzione interessante è quella per personalizzare le notifiche di un gruppo, magari il tuo preferito. In questo caso, impostare una suoneria specifica ti avvertirà all'istante di un nuovo messaggio. Apri il gruppo, clicca sul nome, dunque su Notifiche personalizzate, attivale con una spunta nel riquadro e sbizzarrisciti! Per sapere se e quando i componenti di una chat di gruppo hanno letto i tuoi messaggi, tieni premuto sul messaggio che ti interessa e clicca l'icona delle informazioni (la "i" dentro al cerchio). Questa funzionalità è disponibile anche per tutte le chat, non solo di gruppo, e funziona anche con le note vocali.   5) Risparmiare dati durante le chiamate Per chiamare gratuitamente qualcuno su WhatsApp, è sufficiente cliccare sull'icona della cornetta in alto a destra. Se hai un piano dati poco generoso, o se ad esempio sei all'estero e hai pochi giga in roaming, puoi selezionare l'opzione "Consumo dati ridotto" (da Impostazioni > Utilizzo Dati), diminuendo leggermente la qualità delle chiamate.   6) Segnare i messaggi come non letti Se hai la pessima abitudine di leggere i messaggi e ricordarti di rispondere solo dopo giorni o addirittura mesi, allora impara a segnare le chat come non lette. In questo modo avrai sempre sotto controllo le stato delle tue conversazioni!   7) Aumentare le dimensioni del carattere delle chat Se il tuo smartphone ha uno schermo un po' piccolo, o se fai fatica a leggere, puoi ingrandire le dimensioni del carattere: nella schermata principale dell'app, vai sui soliti tre puntini e apri le Impostazioni, dunque seleziona Chat > Dimensioni carattere e scegli quella che preferisci.   8) Inviare un messaggio broadcast Probabilmente una funzionalità sconosciuta ai più, ma che può rivelarsi utilissima. WhatsApp permette di inviare lo stesso messaggio a più persone contemporaneamente, senza però creare un gruppo specifico. Il vantaggio è che i destinatari riceveranno il messaggio singolarmente nella chat a due, come anche tu riceverai risposte dirette. Inoltre, in caso di messaggi diretti a persone che non si conoscono fra loro, queste non si ritroveranno inserite in un gruppo "estraneo". Come fare? Dalla pagina principale cliccare l’icona del menu presente in alto a destra - i noti tre puntini - selezionare la voce Nuovo Broadcast e quindi i contatti che ci interessano, infine scrivere il messaggio e inviare!  Vedi in Dettaglio

Microsoft Surface Go: tablet e pc in uno!

Microsoft Surface Go: tablet e pc in uno!

19 Luglio , 2018

È da qualche giorno disponibile anche in Italia il nuovo tablet di microsoft, surface go, il fratello minore più economico della linea Surface. Il Surface Go, ultimo prodotto creato dall'azienda americana, è perfetto per chi cerca un 2 in 1 affidabile e ben costruito, abbastanza piccolo e leggero per viaggiare, ma anche agli studenti. Ha un rapporto prezzo prestazioni molto conveniente e una tastiera di ottima qualità. Due le configurazioni possibili: una con 4 GB di RAM e 64 GB di memoria integrata, l'altra con 8 GB di RAM e 128 GB di disco rigido. Dal punto di vista del design, il Surface Go ricorda molto il Surface Pro, ma presenta bordi più arrotondati e lo schermo più piccolo, da 10 pollici. La filosofia di progettazione è sempre la stessa, dunque grande cura nei materiali per un prodotto comunque premium. È dotato di kickstand, l'aletta posteriore che permette di reggere in più posizioni il tablet. Dal punto di vista tecnico, il prodotto offre, come detto, uno schermo da 10 pollici con risoluzione 1800 x 1200 pixel in formato 3:2, una webcam frontale con supporto al riconoscimento facciale - da utilizzare con Windows Hello per lo sblocco del dispositivo - una porta USB-C 3.1 e Surface Connect, per ricaricare il Surface Go. Per trasformare Surface Go da tablet a PC serve montare la Type Cover, una tastiera disponibile in 4 colori diversi, rivestita in Alcantara, che facilita la scrittura. Il dispositivo supporta anche la Surface Pen e il mouse bluetooth della stessa linea. Il cuore pulsante della macchina è un processore Intel Pentium Gold 4415Y, un modello dual-core di settima generazione del quale Microsoft elogia l'equilibrio tra prestazioni, durata della batteria e proprietà termiche, che consentono un design sottile e senza ventola. Secondo Microsoft, l’autonomia arriva sino a 9 ore. Entro fine anno arriverà anche una variante LTE, che permetterà di inserire una scheda SIM dati. Dal punto di vista software, il Surface GO monta Windows 10 con la S Mode attiva; questo significa che gli utenti potranno utilizzare solamente le applicazioni del Microsoft Store. In qualunque momento, però, sarà possibile passare gratuitamente a Windows 10 Pro, che permetterà invece l'accesso a centinaia di applicazioni e programmi. Microsoft Surface Go può già essere ordinato presso il nostro negozio,contattando il reparto dedicato all'informatica.  Vedi in Dettaglio

In arrivo il Nuovo Samsung Galaxy Note 9

In arrivo il Nuovo Samsung Galaxy Note 9

2 Luglio , 2018

È ufficiale, il nuovo Galaxy Note 9 verrà annunciato il prossimo 9 agosto nel corso di un evento che si terrà a New York. L'evento sarà trasmesso anche in live streaming. La società coreana ha pubblicato un breve video in cui viene mostrata la S Pen, il pennino caratteristico della gamma Note. Samsung è stata attenta a non rivelare particolare dettagli sul dispositivo che definisce “un nuovo membro della famiglia Galaxy premium”. E anche se ancora presto per dirlo, potrebbero non esserci grossi cambiamenti rispetto al modello precedente, come già accaduto per Samsung Galaxy S9 e S9 Plus, che hanno subito pochissime modifiche estetiche rispetto ai predecessori, ma hanno giovato di un migliore posizionamento del sensore di impronte, ora decisamente più facile da raggiungere. Galaxy Note 9 dovrebbe adottare gran parte dell'hardware dal Galaxy S9 Plus. Oltre al processore, anche la dotazione di memoria ed il comparto fotografico con doppio sensore ed apertura focale variabile. Secondo indiscrezioni, Note 9 potrebbe avere la doppia fotocamera disposta orizzontalmente (come il predecessore) e non verticalmente, come invece accade sugli altri modelli top di gamma del marchio coreano. Voci di corridoio parlano anche di una versione più potente con 8 GB di RAM e ben 512 GB di memoria integrata. Non mancherà sicuramente qualche miglioramento alla famosa S-Pen, sia dal punto di vista hardware che software. La "nuova penna" sarà capace di nuove funzionalità grazie ad una batteria integrata; ad esempio, potrebbe essere utilizzata come un telecomando per presentazioni o per scattare foto a distanza. Non dovrebbero mancare anche ulteriori funzioni software. Quel che è certo è che, come ogni anno, il nuovo smartphone della gamma Note potrà contare su specifiche tecniche di altissimo livello. Non ci resta che attendere il 9 agosto! Vedi in Dettaglio

GARMIN VIVOACTIVE 3 MUSIC

GARMIN VIVOACTIVE 3 MUSIC

15 Giugno , 2018

Ecco la versione "musicale" del Garmin Vivoactive 3... FInalmente! Garmin realizzerà una versione del Vivoactive 3 con supporto alle funzioni di memorizzazione e riproduzione della musica, Vivoactive 3 Music. Possono essere archiviati direttamente nello smartwatch fino a 500 brani musicali e riprodotti tramite auricolari Bluetooth, senza dover quindi ricorrere allo smartphone. Vivoactive 3 Music ha un display Chroma touch e un'autonomia di 7 giorni in modalità smartwatch e fino ad 8 ore in modalità GPS con musica. Restano invariate le funzionalità del precedente modello: monitoraggio della attività fisica e del battito cardiaco, equipaggiato con modulo GPS, e con supporto a Garmin Pay - il sistema di pagamento contactless introdotto proprio con Vivoactive 3. Queste tutto ciò che puoi fare con quest'orologio smart: Scarica con facilità fino a 500 dei tuoi brani preferiti sull'orologio e ascoltali con gli auricolari Bluetooth (venduti separatamente da terze parti), senza bisogno dello smartphone Garmin Pay™, tecnologia di pagamento contactless che ti consente di effettuare i tuoi acquisti senza utilizzare denaro o carte di credito Invia risposte automatiche a messaggi e chiamate direttamente dello smartwatch Rilevazione cardio dal polso Garmin Elevate™ 24/7 Tanti profili sport precaricati come: corsa, bici, nuoto in piscina, workout in palestra Utilizza gli allenamenti precaricati o crea il tuo personalizzato da Garmin Connect™ Personalizza il tuo orologio con migliaia di quadranti gratuiti e app dallo store Connect IQ™   Vedi in Dettaglio